Bonus dipendenti € 150. Decreto Aiuti Ter

Bonus 150 euro aiuti ter Novembre 2022
Introduzione

Con la retribuzione del mese di novembre 2022, come previsto dal Decreto Aiuti Ter, i datori di lavoro erogheranno ai propri dipendenti un nuovo bonus pari ad euro 150,00. Come per l’erogazione avvenuta nello scorso mese di luglio (€ 200,00) il nuovo bonus è destinato a precise categorie di lavoratori. Di seguito si riepilogano le principali regole.

Chi può beneficiare del bonus – requisiti del lavoratore
  • Avere, nel mese di novembre 2022, una retribuzione imponibile ai fini contributivi entro il limite di € 1.538,00;
  • Non essere titolare di trattamenti pensionistici, assegno sociale, pensione o altri trattamenti di invalidità civile, altri trattamenti di accompagnamento alla pensione;
  • Non appartenere ad un nucleo familiare beneficiario del reddito di cittadinanza.
Come e quando verrà pagato il bonus

Come accaduto nello scorso mese di luglio 2022, il bonus è anticipato dal datore di lavoro nella busta paga relativa alla mensilità di novembre 2022.

Importo del bonus

L’importo del bonus è di 150 euro per ogni dipendente che abbia i requisiti di cui al punto precedente. Nel caso di lavoratori con più rapporti di lavoro a tempo parziale, lo stesso lavoratore dovrà presentare richiesta di pagamento ad uno solo dei suoi datori di lavoro.

Come l’azienda recupera il bonus anticipato

L’azienda anticipa l’importo del bonus in busta paga al lavoratore. L’importo anticipato sarà scomputato dai contributi INPS in scadenza il 16/12/2022. A titolo di esempio, se un’azienda con due lavoratori eroga un totale di 300,00 euro e ha un debito contributivo INPS di 600 euro, il 16/12, verserà all’ente di previdenza, la sola differenza di 300 euro.

Quali adempimenti sono richiesti al lavoratore e al datore di lavoro

Per poter ricevere il bonus dall’azienda, il lavoratore deve fornire una dichiarazione che attesti il possesso dei requisiti di legge. Il datore di lavoro verificherà poi che l’imponibile previdenziale del lavoratore rientri nei limiti stabiliti (1.538,00 euro).

Se il dipendente non presenta l’autodichiarazione richiesta, il datore di lavoro non è tenuto ad erogare il bonus. Il lavoratore deve presentare al proprio datore di lavoro un modulo di autodichiarazione compilato e firmato insieme a un documento di identità valido, di seguito se ne riporta un esempio.

 

Form dichiarazione del lavoratore da presentare all’azienda

Compilando il form sottostante l’utente riceverà nella casella email indicata un modello auto compilato della dichiarazione da rendere alla propria azienda. 

Tabella dei Contenuti

Vuoi maggiori informazioni? Contattaci!

Richiesta informazioni
Inserisci Captcha
Inviando il presente modulo si dichiara di aver preso visione dell'informativa privacy e di acconsentire al trattamento dati.